Rita Bassi

Specialista in dermatologia e venereologia

L’impianto di acido ialuronico  è una tecnica medica iniettiva, che prevede l’inoculazione  per  via intradermica  o  sottocutanea  di  un  filler   a base di acido ialuronico    allo   scopo   di   poter   creare   un   volume   atto   a   compensare   una   ruga,   una   irregolarità   o   un’imperfezione cutanea o sottocutanea,  o   a  migliorare  l’aspetto  dell’area   richiesta.

 

I prodotti scelti per il trattamento hanno opportuna documentazione in letteratura scientifica e seguono nelle fasi di produzione e di distribuzione un iter legislativo secondo le regole previste dalla C.E. (Comunità Europea) ed imposte dalla legislazione italiana. 

 

La via di somministrazione ed il prodotto scelto possono suscitare reazioni locali che si manifestano con eritema (rossore), edema (rigonfiamenti), ed anche con effetti legati al traumatismo indotto dall’ago   con    ematomi   (stravasi   di   sangue),   che   peraltro   si   risolvono   in  qualche giorno senza  terapia medica.